Fertilizzanti chimici: vantaggi e svantaggi

Fertilizzanti chimici: vantaggi e svantaggi

Dopo aver parlato dei concimi naturali, vogliamo approfondire il tema dei fertilizzanti chimici, evidenziando vantaggi e svantaggi del loro utilizzo.

Noi crediamo fermamente che alla concimazione chimica sia sempre preferibile quella naturale. Infatti a noi interessa portare avanti un’agricoltura ragionata, che rispetti la salute dell’ambiente, dell’uomo e delle piante.

Vantaggi dei concimi chimici

La concimazione chimica presenta vantaggi e svantaggi. Andiamo nel dettaglio:

Facili da trovare

Il primo vantaggio di utilizzare i fertilizzanti chimici è legato alla facile reperibilità dei prodotti. In commercio si trovano senza problemi.

Costo accessibile

In secondo luogo il loro costo è accessibile: il prezzo dei concimi chimici va dai 25 ai 45 euro al quintale, in funzione della composizione e quindi della destinazione. Il costo medio è di circa 35 euro per un concime complesso.

Facilità d’uso

Sicuramente sono anche semplici da usare. I fertilizzanti chimici riportano nella confezione il corretto dosaggio e la tipologia di piante per cui sono adatti. Queste indicazioni evitano senz’altro gli errori di concimazione.

Continuate a leggere sotto, intanto vi segnaliamo…

Scoprite il nostro shop

Alcuni prodotti in evidenza dal nostro negozio online: spediamo in tutta Italia le nostre piante ornamentali con fiori e foglie commestibili, i prodotti a base di Rabarbaro Italiano, i freschi per la cucina e tanti altri.

Svantaggi dei fertilizzanti chimici

Tuttavia, gli stessi fertilizzanti chimici presentano anche numerosi svantaggi, soprattutto quando utilizzati in agricoltura su vasta scala e in particolare legati all’ambiente. Nel dettaglio

Inquinamento ambientale

I concimi chimici possono andare a provocare l’inquinamento ambientale e delle falde acquifere. Infatti contengono nitrati, sostanze che penetrano in profondità nel suolo e che le piante non riescono ad assimilare completamente.

Solitamente i nitrati vengono impiegati nella fase che anticipa la semina dei terreni, per meglio ospitare i semi e lo sviluppo dei germogli

Inquinamento degli alimenti

I nitrati, se contenuti in percentuale elevata dagli alimenti vegetali destinati al consumo del mercato, sono dannosi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti subito alla nostra newsletter per rimanere in contatto e aggiornato su tutte le ultime novità!

Si, iscrivimi ora!

Potrebbero interessarti: